La lettera di accompagnamento

Qualsiasi tipo di candidatura, spontanea o in riferimento ad un’inserzione, va accompagnata sempre da una lettera di presentazione, che ha lo scopo di esporre brevemente le proprie aspirazioni ed attitudini, i propri titoli e la propria disponibilità, per mostrare al selezionatore di poter essere la persona ideale per l’azienda.

Una lettera personalizzata, e non in forma standard, rivela l’intenzione e la serietà della propria ricerca di lavoro.

Mai fare appello alla compassione, dare solo informazioni positive, non accennare mai a conflitti di personalità con precedenti colleghi di lavoro.

Utilizzare uno stile chiaro, con tono gentile, obiettivo e convinto.

Ricordare sempre che la lettera di presentazione è la prima possibilità che si ha di fare buona impressione, deve destare la curiosità del lettore e spingerlo a dedicare qualche minuto in più al proprio CV al fine di essere convocato per il colloquio di selezione.